PD

Il portale del Partito Democratico
della cittÓ di Parma

Per registrarti accedi alla sezione dedicata all'Albo degli elettori/elettrici del PD

Per iscriverti o rinnovare l'adesione al PD dell'Emilia-Romagna accedi alla sezione tesseramento

  Home |  Organismi dirigenti  |  Circoli  |  Eletti del PD  |  Link  |  Contatti  |  Trasparenza  |
Feed RSS 
  sabato 30 settembre 2023 Partito Democratico Parma
| Parlamentari PD di Parma | PD Comune di Parma | Regione Emilia-Romagna |
PD Fidenza. Sulla bonifica l'Amministrazione Cantini Ŕ parsa rassegnata, bene l'impegno dei nostri parlamentari

18 gennaio 2014

Pubblicato in: Articoli PD Parma

Le parole sono importanti, come diceva Moretti. E lo sono anche i numeri, se servono a capire meglio le parole. Sono ormai 5 anni che periodicamente invitiamo l’amministrazione comunale ad impegnarsi per far si che i 4 milioni del ministero Sviluppo economico previsti nell'accordo firmato nel 2008 e scomparsi con il governo Berlusconi nel 2009, potessero finalmente tornare a disposizione. Scomparsi durante il governo Berlusconi e durante il mandato del Sindaco Mario Cantini. Sarà poi un errore o una svista biricchina che nel comunicato di ieri Cantini richiamasse "documentati solleciti già a partire dal 2008"? Ma Cantini nel 2008 non era Sindaco! Non poteva sollecitare nulla. Nel 2008 governava il PD a Roma come a Fidenza e non si facevano sedicenti solleciti ma si siglava nero su bianco l'Accordo che ha previsto e destinato a Fidenza 14 milioni di euro. 



Bene hanno fatto e per questo li ringraziamo, i parlamentari del PD Maestri e Benamati a risollevare la questione. E bene faranno i ministri del Partito Democratico a ristabilire i finanziamenti necessari per risolvere la questione. 


Ma in questa come in altre occasioni l’amministrazione Cantini ci è sembrata in qualche modo rassegnata, a rimorchio, sottoposta e non coordinatrice degli eventi. Ma non è l'unico caso basti ricordare, ad esempio, gli episodi della nuova scuola Solari - promessa più volte e mai realizzata - o all’area attrezzata di Castione o al sottopasso di via Mascagni o l'ex forno comunale. 


Fortunatamente la bonifica dell’area CIP Carbochimica è proseguita nei tempi previsti. Il dubbio che orami è certezza, è che questo sia accaduto proprio perché nessun amministratore ha interferito con i lavori. Infatti spesso se non sempre, quando Cantini e i suoi hanno lavorato in continuità con le amministrazioni precedenti i risultati si sono visti, quando invece hanno provato a modificare gli obiettivi o i progetti tutto si è fermato come ad esempio il forno comunale o il quartiere Europa miseramente abbandonati a se stessi. 


Bonificare le aree CIP Carbochimica è già un grande risultato ma come sempre non basta, occorre che quelle aree tornino a disposizione della città e ne aiutino la ripresa economica diventando incubatori per nuove imprese e luogo di servizi per le imprese che già esistono nel nostro territorio. 


Ecco perché in una visione di lungo periodo sono indispensabili quei 4 milioni. Ecco perché occorreva lottare con le unghie e con i denti per non farli scomparire. Ecco perché sono una priorità. 


a nome del circolo di Fidenza 


Marco Gallicani (segretario)





Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna



Agenda Appuntamenti


Inserisci il tuo indirizzo email nel campo sottostante e clicca il pulsante per procedere con l'iscrizione
Ricerca nel sito
»

regione emilia-romagna primarie citt? parlamentari pd di parma citt├á cittÓ gruppo pd comune di parma primarie 2012 congresso 2013 elezioni europee 2014 pd elezioni feste feste 2013 parlamentari pd parma salsomaggiore terme congresso elezioni regionali 2014 parlamentari gruppo
 Partito Democratico Unione Prov.le di Parma - Via Treves, 2 - 43122 Parma - Tel. 0521.709411 - Fax. 0521.709488  - Privacy Policy

Il sito web di PD Parma non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto