PD

Il portale del Partito Democratico
della cittÓ di Parma

Per registrarti accedi alla sezione dedicata all'Albo degli elettori/elettrici del PD

Per iscriverti o rinnovare l'adesione al PD dell'Emilia-Romagna accedi alla sezione tesseramento

  Home |  Organismi dirigenti  |  Circoli  |  Eletti del PD  |  Giovani Democratici  |  Conferenza delle Donne  |  Link  |  Contatti  |
Feed RSS 
  domenica 21 gennaio 2018 Partito Democratico Parma
| Parlamentari PD di Parma | PD Comune di Parma | Regione Emilia-Romagna |
Chiusa la XXVII legislatura, i parlamentari di Parma: "Cinque anni di provvedimenti importanti"

30 dicembre 2017

Pubblicato in: Articoli PD Parma

Nel giorno in cui il Presidente della Repubblica ha avviato l'iter per lo scoglimento delle camere, ponendo di fatto fine alla XVII legislatura della Repubblica Italiana, i parlamentari parmigiani Giorgio Pagliari, Patrizia Maestri e Giuseppe Romanini hanno presentato, nel corso di una conferenza stampa tenutasi all'interno della sede Pd, un bilancio dell'operato rispettivamente al Senato e alla Camera dei deputati nel corso degli ultimi cinque anni. Nel corso dell'incontro con i giornalisti hanno evidenziato gli impegni assunti a favore del territorio e i successi ottenuti.

“Ho la convinzione di avere partecipato ad una straordinaria stagione di riforme, in molteplici settori e con risultati importanti – ha dichiarato l'onorevole Giuseppe Romanini, intervenuto per primo - Lo dimostra la crescita del PIL, ma lo dimostrano anche i diritti conquistati. Ed é stata una stagione importante anche per le risorse destinate a Parma. Il rapporto con il locale é evidenziato dalle proposte di legge che ho depositato, in collaborazione con importanti associazioni del territorio. E poi ci sono le iniziative di solidarietà internazionale per le quali mi sono messo al servizio”. Romanini ha evidenziato come le statistiche relative alla attività parlamentare lo premino nonostante il suo incarico sia iniziato in un periodo successivo rispetto all'inizio della legislatura. “Ho cercato di servire la nazione con disciplina e onore, come recita la Costituzione”, ha affermato.

“Al centro del mio impegno sono stati i temi del lavoro – ha dichiarato la deputata Patrizia Maestri - Abbiamo ottenuto importanti correttivi alla Legge Fornero, con provvedimenti a favore di chi svolge compiti usuranti, e ci siamo impegnati a favore dell'occupazione giovanile. Non faccio trionfalismo, ma voglio evidenziare come il numero di assunzioni sia aumentato. Abbiamo poi introdotto il Rei, una grande conquista per dare una prima risposta alle famiglie in difficoltà”. La Maestri ha ricordato come la legislatura sia iniziata con la ratifica della convenzione di Instanbul, seguita un anno dopo dalla legge contro il femminicidio. “Una testimonianza - ha dichiarato - dell'impegno profuso contro la violenza sulle donne”.

Infine Pagliari ha definito quella appena conclusa “una legislatura di grandissimo rilievo politico e sociale”. A riprova, il Senatore Pd ha ricordato la approvazione del Rei, “al di là delle facili demagogie, un aiuto concreto a chi si trova in condizioni di difficoltà economica”.

“Sul piano personale avevo due obiettivi – ha affermato Pagliari - onorare l'impegno parlamentare ed essere attento ai problemi nazionali ma anche a quelli locali. E sotto questo profilo lasciatemi la soddisfazione di dire che ho ottenuto la approvazione di due leggi a mia firma, una sui domini collettivi e una sulle comunalie. C'è poi stato lo stanziamento dei fondi a favore del ponte tra Colorno e Casalmaggiore e della Scuola per l'Europa, la ricostituzione di una dirigenza del polo museale della Pilotta, l'acquisto delle lettere di Verdi, ma anche l'emendamento che ha consentito di fare ripartire la seggiovia Lagdei – Lago Santo e aiuterà anche quella di Prato Spilla. Sul piano personale, ricordo il mio ruolo di Presidente della Commissione Contenziosa, l'organismo chiamato a giudicare in primo grado i ricorsi in Senato. In Commissione abbiamo giudicato più di 150 ricorsi, e consegno un tribunale con 2 soli arretrati. Da capogruppo Pd in Commissione Affari Costituzionali ho gestito il passaggio in aula dello Ius Soli, un obiettivo non facile da ottenere”.

Infine, sollecitati dai giornalisti, i tre eletti del Partito Democratico si sono espressi sulla possibilità di una ricandidatura, ribadendo come la decisione spetti al Partito Democratico, ma anche come un secondo mandato permetterebbe di proseguire gli impegni assunti.



TAGS:
parlamentari pd di parma | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna



Agenda Appuntamenti
« Gennaio 2018 »
DoLu MaMe GiVe Sa
 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31


Inserisci il tuo indirizzo email nel campo sottostante e clicca il pulsante per procedere con l'iscrizione
Ricerca nel sito
»

feste congresso 2013 parlamentari pd parma parlamentari pd di parma regione emilia-romagna gruppo citt├á elezioni elezioni europee 2014 gruppo pd comune di parma primarie parlamentari elezioni politiche 2013 congresso pd feste 2013 salsomaggiore terme elezioni regionali 2014 primarie 2012 cittÓ
 Partito Democratico Unione Prov.le di Parma - Via Treves, 2 - 43122 Parma - Tel. 0521.709411 - Fax. 0521.709488  - Privacy Policy

Il sito web di PD Parma non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto