PD

Il portale del Partito Democratico
della cittÓ di Parma

Per registrarti accedi alla sezione dedicata all'Albo degli elettori/elettrici del PD

Per iscriverti o rinnovare l'adesione al PD dell'Emilia-Romagna accedi alla sezione tesseramento

  Home |  Organismi dirigenti  |  Circoli  |  Eletti del PD  |  Link  |  Contatti  |  Trasparenza  |
Feed RSS 
  martedi 23 luglio 2019 Partito Democratico Parma
| Elezioni politiche 2018 | Parlamentari PD di Parma | PD Comune di Parma | Regione Emilia-Romagna |
I consiglieri regionali Pd chiedono impegni al Governo e RFI per il raddoppio della Pontremolese

11 luglio 2019

Pubblicato in: Regione Emilia-Romagna

L’adozione in Assemblea Legislativa del Piano Regionale Integrato dei Trasporti 2025 porta con sé anche la discussione e approvazione in aula di un documento presentato dai consiglieri regionali Pd del Parmense dedicato alla Pontremolese.

“Alla Ferrovia che collega La Spezia a Parma si fa spesso riferimento nelle quasi 300 pagine del PRIT, l’atto con il quale si definiscono gli obiettivi in termini di infrastrutture e trasporti del prossimo quinquennio, adottato quest’oggi in Regione Emilia-Romagna. Le previsioni del PRIT 2025 in merito alla Pontremolese – asse TI-BRE, riguardano in via prioritaria il suo raddoppio nelle tratte che oggi risultano ancora a unico binario. Questo si configura come il primo e necessario passaggio per la realizzazione del corridoio TI-BRE ferroviario; un intervento capace di migliorare sensibilmente le condizioni di viaggio di numerosi pendolari, ma anche quello di potenziare il trasporto merci su ferro visto che alle attuali condizioni non è possibile farvi viaggiare i convogli merci di più recente tecnologia.– spiegano i consiglieri Alessandro Cardinali, Massimo Iotti e Barbara Lori, che aggiungonoLe opportunità strategiche legate agli interventi di ammodernamento della ferrovia Pontremolese coincidono con gli obiettivi generali del PRIT: maggiore sostenibilità ambientale dei trasporti su ferro, innovazione e competitività del settore logistico, aumento della fruibilità dei centri e dei comuni minori, e infine presidio importante contro lo spopolamento delle aree interne contigue la linea”.

“Quello che ora intendiamo fare, e di cui chiediamo alla Regione Emilia-Romagna di farsi carico, è di sollecitare l’attuale Governo e RFI affinché ridefiniscano e riconfermino gli impegni presi nelle precedenti programmazioni a livello governativo statale, assicurando i finanziamenti necessari all’ammodernamento dell’intera linea con il raddoppio dei binari dando priorità alla tratta di intervento Nodo di Parma-Osteriazza e la riprogettazione definitiva dell’attraversamento dell’abitato di Fornovo, con il coinvolgimento dei Parlamentari eletti nel nostro territorio. Pensiamo – conclude il consigliere Massimo Iotti, intervenuto in aula come relatore del Piano per la maggioranza – sia poi necessario che la Regione convochi al più presto, un tavolo tecnico con i Comuni interessati, le Province e gli enti pubblici coinvolti nell’attuazione degli interventi, per ridefinire la programmazione delle progettazioni e degli interventi necessari”.


Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna



Agenda Appuntamenti
« Luglio 2019 »
DoLu MaMe GiVe Sa
 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31


Inserisci il tuo indirizzo email nel campo sottostante e clicca il pulsante per procedere con l'iscrizione
Ricerca nel sito
»

citt? primarie 2012 regione emilia-romagna salsomaggiore terme citt├á elezioni regionali 2014 primarie parlamentari elezioni congresso congresso 2013 gruppo feste 2013 feste pd parlamentari pd parma cittÓ parlamentari pd di parma elezioni europee 2014 gruppo pd comune di parma
 Partito Democratico Unione Prov.le di Parma - Via Treves, 2 - 43122 Parma - Tel. 0521.709411 - Fax. 0521.709488  - Privacy Policy

Il sito web di PD Parma non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto