PD

Il portale del Partito Democratico
della cittÓ di Parma

Per registrarti accedi alla sezione dedicata all'Albo degli elettori/elettrici del PD

Per iscriverti o rinnovare l'adesione al PD dell'Emilia-Romagna accedi alla sezione tesseramento

  Home |  Organismi dirigenti  |  Circoli  |  Eletti del PD  |  Link  |  Contatti  |  Trasparenza  |
Feed RSS 
  sabato 23 gennaio 2021 Partito Democratico Parma
| Elezioni politiche 2018 | Parlamentari PD di Parma | PD Comune di Parma | Regione Emilia-Romagna |
Resoconto Consiglio comunale del 30 novembre 2020

15 dicembre 2020

Pubblicato in: Gruppo PD Comune PR

 Nostre interrogazioni

Sandro Campanini sulla necessità di un parco giochi nella zona via Marconi-Via Savinio-Via Carboni. L’interrogazione prendeva spunto dal fatto che tale parco giochi, molto richiesto dai residenti, avrebbe dovuto essere realizzato insieme a questo comparto abitativo, a cura dei costruttori,  nel 2002;  l’area destinata a ciò fu invece successivamente (2007) data in gestione dal Comune a una società sportiva, stralciando quindi il parco.  Con la prevista fabbricazione di un nuovo condominio (ultimo lotto del  comparto ancora rimasto), chi lo realizzerà si è impegnato a attuare anche il parco giochi (questa delibera andrà in Consiglio il 14/12). A parere del consigliere il Comune, lungo tutti questi anni, avrebbe dovuto provvedere al parco giochi, senza bisogno di attendere un nuovo intervento edilizio privato.

 Due interrogazioni di Caterina Bonetti.

La prima su abbattimenti e intense potature di alberi nel parco ex Eridania e Falcone e Borsellino. SI  chiedeva se fossero indispensabili e se le operazioni sono state condotte in modo corretto. L’assessore Alinovi ha risposto parlando di interventi necessari e di piante ammalorate.
Nella seconda, Bonetti ha chiesto quali sono le intenzioni del  Comune circa la scultura contemporanea dell’artista Mauro  Staccioli, posta in piazzale Salsi, di  cui si è parlato anche sugli organi di informazione, che risulta in cattive condizioni ed è stata anche oggetto di scritte e danneggiamenti.  L’assessore Guerra ha risposto che si provvederà in tempi brevi al restauro. Si dovrà poi decidere se lasciarla nello stesso luogo o trovare un’altra collocazione, anche a seconda che la si riporti o meno alla versione originale (che prevedeva due coni accuminati al centro del grande “cerchio” di pietra).
----
Nel corso  delle comunicazioni, il consigliere Giuseppe Massari (Parma Protagonista) ha ricordato, anche a nome di tutto il Consiglio, il prof. Mario Lavagetto, noto docente universitario e critico letterario scomparso il 29 novembre, zio  del nostro capogruppo Lorenzo.
----

Nostre comunicazioni

Daria Jacopozzi sulla recente iniziativa mondiale “Economy of Francesco”, (riferita a Francesco d’Assisi) promossa da Papa Francesco, con la partecipazione di migliaia di giovani  imprenditori ed economisti, collegata anche all’Enciclica “Fratres Omnes” (Fratelli – Sorelle tutti/e). Due eventi che spronano a sperimentare e introdurre una nuova economia, basata sul riconoscimento  pieno dell’altro,  sulla condivisione, sui beni comuni, contraria alla finanza speculativa, allo sfruttamento delle persone e dell’ambiente e al commercio di  armi.

Poi la consigliera ha ricordato, per quando riapriranno le scuole superiori,  l’importanza di incentivare l’uso delle biciclette di chi abita in città, per consentire un maggiore servizio bus a chi viene da fuori città, in modo da ridurre l’uso delle auto.

Delibere

Tre delibere in odg erano dedicate a materia di bilancio: il bilancio consolidato del Comune di Parma, atto fondamentalmente ricognitorio che riguarda tutto il “Gruppo Comune di Parma” (cioè il Comune e le sue Società partecipate), e due variazioni che contenevano anche diverse misure di sostegno alla cittadinanza per l’emergenza covid, grazie ai fondi governativi ricevuti. Abbiamo votato contro sulla prima e ci siamo astenuti sulle altre due.
Abbiamo votato a favore della delibera che stabilisce la restituzione della TARI (tassa sui rifiuti) a quelle realtà che non hanno prodotto rifiuti durante l’emergenza covid, atto che recepisce anche la mozione da noi proposta e approvata dal Consiglio che chiedeva di esentare dalla tassa associazioni, circoli ecc.

  Mozioni

Abbiamo presentato come gruppo due mozioni, a prima firma Sandro Campanini.

Mozione ex Monastero di San Paolo

La prima mozione chiedeva alla Giunta una nuova riflessione e approfondimento sulla destinazione del complesso dell’ex monastero di San Paolo, in via Melloni, appena – meritoriamente - recuperato (anche se  una parte resta ancora da restaurare). L’intenzione della Giunta è di farne la sede della fondazione Parma città creativa della gastronomia Unesco, di laboratori  e di un museo della gastronomia, con annesse iniziative in tema. Abbiamo ribadito che la cultura enogastronomica è un elemento portante della nostra città e del territorio ma la nostra idea è che si possano individuare sedi più adatte a questi scopi (ad esempio il palazzo ex provincia di piazzale della Pace o anche sedi in aree meno centrali); un edificio come il San Paolo, che al suo interno comprende da un lato il capolavoro assoluto della Camera di San Paolo e dall’altra varie istituzioni culturali e nel quale  tra l’altro sono venuti alla luce durante i restauri affreschi e altri elementi di pregio, meriterebbe di essere utilizzato in modo diverso (abbiamo anche avanzato alcune ipotesi, come un museo dedicato a Verdi che la città ancora non ha o un museo sulla storia della città; ma altre proposte valide potrebbero venire dal mondo culturale e dai cittadini). Inoltre, la mozione chiedeva di aprire un dibattito con il Consiglio comunale, la cittadinanza e le forze culturali  cittadine (e non solo) sulla migliore utilizzazione della struttura. Al di là di alcune presentazioni pubbliche, non c’è stato infatti un vero dibattito su un edificio con questo valore e questa storia.  Il timore, infine, è che diventi sede di iniziative ed eventi troppo dissonanti rispetto alle caratteristiche del luogo. La Giunta, con gli Assessori Alinovi e Casa, ha difeso le proprie scelte, richiamando il valore culturale dell’operazione. Ci ha stupito il riferimento di Casa, nella sua presentazione, alla Cité Internationale de la Gastronomie di Lione come esempio a cui ispirarsi: come ha rivelato Lavagetto nel suo intervento, questo centro, aperto nel 2019, ha già chiuso i battenti pochi mesi fa.
La mozione è stata respinta a maggioranza.
Se le cose andranno avanti come previsto, occorrerà vigilare sulla qualità e congruità di ciò che verrà realizzato. Abbiamo portato il confronto su un tema così importante in una sede pubblica e istituzionale, l’aula del Consiglio: ci auguriamo che la città tutta sia attenta a ciò che riguarda il proprio patrimonio storico e artistico.

Mozione per Tina Anselmi

La mozione chiedeva di intitolare una strada, piazza, parco, Casa della salute o altro luogo all’on. Tina Anselmi, esponente politica di rilievo, prima ministra donna in Italia (1976), ministra della Sanità quando fu varato il Sistema sanitario nazionale (1978)  che entrò effettivamente in vigore 40 anni fa (1980) e di cui anche in questa pandemia abbiamo potuto constatare l’importanza fondamentale.  Giovane staffetta partigiana, impegnata nel sindacato, deputata DC dal 1968 al 1992, ministra, protagonista della legislazione sulle pari opportunità,  presidente della commissione di inchiesta sulla loggia massonica segreta P2, Tina Anselmi, assieme ad altre donne che abbiamo ricordato in altre mozioni, ha dedicato la vita al servizio del Paese in modo esemplare.
La mozione è stata approvata all’unanimità.


TAGS:
gruppo pd comune di parma | 

Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna



Agenda Appuntamenti
« Gennaio 2021 »
DoLu MaMe GiVe Sa
     1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31


Inserisci il tuo indirizzo email nel campo sottostante e clicca il pulsante per procedere con l'iscrizione
Ricerca nel sito
»

regione emilia-romagna primarie 2012 elezioni regionali 2014 feste elezioni pd gruppo pd comune di parma congresso elezioni europee 2014 congresso 2013 parlamentari pd di parma salsomaggiore terme citt├á gruppo parlamentari pd parma cittÓ parlamentari citt? primarie feste 2013
 Partito Democratico Unione Prov.le di Parma - Via Treves, 2 - 43122 Parma - Tel. 0521.709411 - Fax. 0521.709488  - Privacy Policy

Il sito web di PD Parma non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto