PD

Il portale del Partito Democratico
della cittÓ di Parma

Per registrarti accedi alla sezione dedicata all'Albo degli elettori/elettrici del PD

Per iscriverti o rinnovare l'adesione al PD dell'Emilia-Romagna accedi alla sezione tesseramento

  Home |  Organismi dirigenti  |  Circoli  |  Eletti del PD  |  Link  |  Contatti  |  Trasparenza  |
Feed RSS 
  venerdi 21 gennaio 2022 Partito Democratico Parma
| Elezioni politiche 2018 | Parlamentari PD di Parma | PD Comune di Parma | Regione Emilia-Romagna |
Resoconti dei Consigli comunali del 6 e 13 dicembre 2021

23 dicembre 2021

Pubblicato in: Gruppo PD Comune PR

Consiglio comunale del 6/12

Nostre comunicazioni

Daria Jacopozzi è tornata sul tema della violenza giovanile. Se i giovani vivono un disagio le radici vanno cercate e  individuate prima di tutto nel mondo adulto. La pandemia ha messo ha  esacerbato le ingiustizie e le diseguaglianze, le fragilità sociali, di lavoro, di integrazione e di inclusione. E’ necessario prendere in mano nelle sedi istituzionali competenti questo problema per affrontarlo e percorrere nuove vie di lunga portata. Non è più rinviabile la convocazione di una commissione congiunta (educativa, giovani e sicurezza urbana, famiglie) che attivi un processo di ascolto e proposta sulle politiche nuove da attivare, in ascolto con le realtà educative e sociosanitarie che vivono sul territorio. Un secondo tema emergenziale  è quello degli sfatti esecutivi che in modo dirompente impatteranno sul comune e sulle famiglie, sia su quelle sfrattate che su quelle che aspettano appartamenti ERP e si vedono “sorpassare” da nuovi altri poveri.  Dopo l’approvazione della deroga al 60% della graduatoria Erp infatti la relazione dei sindacati e del Sunia sono state le stesse che abbiamo tenuto in questa sede. Il Comune deve tenere in mano il timone di questa nave che è la città, creando e mantenendo vivo un tavolo di lavoro pubblico/privato sul tema emergenza casa e non limitarsi a dare la colpa ai “proprietari cattivi”.

Sandro Campanini sull’attesa udienza relativa Patrick Zaki (prevista il giorno seguente), con il dovere di mobilitarsi per la sua liberazione; inoltre, ha evidenziato che l’asta per l’immobile ex ECA di Borgo San Giuseppe (già centro per le famiglie) è andata deserta e dunque sarebbe opportuno mantenere l’immobile nelle proprietà del Comune e adibirlo a fini sociali e abitativi a basso costo.

Delibere

Sulla delibera inerente la variante di ampliamento  di una stazione di rifornimento in via  Colorno  n.  62/A-B , abbiamo espresso molte perplessità. Il progetto prevede l’occupazione di un nuovo terreno laterale (5000 metri quadri) che si otterrebbe declassando l’area interessata da agricola a produttiva. Nel nuovo spazio, oltre alle pompe, ci verrebbe un parcheggio con servizi igienici e vari  per 14 camion, per la sosta notturna.  Nulla in contrario alle legittime aspirazioni di un’azienda e nulla in contrario ovviamente a fornire servizi agli autotrasportatori, che fanno un mestiere molto duro e svolgono un servizio utile a noi tutti.  Ma a poca distanza c’è un vasto quartiere artigianale (SPIP) con ampie aree già urbanizzate: lì sarebbe stato opportuno insediare questo tipo di struttura, senza occupare suolo agricolo. Abbiamo  votato contro.
Ci siamo astenuti: sull’autorizzazione alla costruzione e all’esercizio di un impianto elettrico in località Panocchia; sulla delibera inerente la Società Pasubio Sviluppo Spa -  presa d’atto del verbale della Conferenza di Programma del 13 ottobre 2021 di modifica del quadro dei soggetti partecipanti all’Accordo di Programma sottoscritto il 21 maggio 2003 e subentro di nuovo soggetto attuatore.

Mozioni

Seconda mozione presentata dal Consigliere Freddi inerente gli immobili religiosi. La mozione, che era già stata presentata dal consigliere con un testo molto simile poco tempo fa e bocciata, è stata nuovamente respinta, anche col nostro voto. 

 Consiglio comunale del 13/12

 Nostre interrogazioni

Campanini sulla mancata realizzazione dell’area verde attrezzata tra via Savinio e via De Chirico (quartiere San Lazzaro est). Il parco, atteso da molti anni, che deve essere realizzato dalla ditta che costruirà un nuovo condominio nelle vicinanze, doveva essere pronto nella primavera 2021,  come annunciato dal Comune, ma i lavori non sono ancora iniziati. Il consigliere chiedeva il perché di questo ritardo e di fare il punto della situazione. L’assessore Alinovi ha risposto che i lavori non sono ancora iniziati perché collegati alla costruzione del nuovo immobile e dovrebbero ormai essere prossimi. Speriamo.

Nostre comunicazioni

Jacopozzi sulla tragedia del crollo del condominio di Ravanusa, in Sicilia,  in cui hanno perso la vita molte persone, tra cui una donna che stava per partorire. La consigliera ha espresso la sua vicinanza anche a  nome del Consiglio e ricordato la necessità di vigilare su strutture e infrastrutture, soprattutto quelle costruite negli anni ’50 e ’60, che nelle nostre città spesso mostrano segni di inadeguatezza.

Campanini sull’assurda condanna di Aung San Suu Kyi da parte del regime militare birmano, accusata di reati risibili come possesso di walkie talkie e non rispetto delle norme anti covid . C’è stata una prima reazione di protesta delle istituzioni europee ma occorre una mobilitazione internazionale perché il popolo del Myanmar ritrovi la pace, la libertà e adeguate cure sanitarie (la situazione è molto grave a causa del Covid).

Delibere

Abbiamo votato a favore della delibera che conferma anche per il 2022 la variazione  della  soglia  di  esenzione  dell’addizionale  comunale all’IRPEF. Avevamo chiesto, fin da inizio mandato, di portarla a 15.000 euro, sulla base dei dati che mostrano la presenza di migliaia di famiglie con redditi bassi;  la delibera porta la soglia di esenzione da 10.000 a 12.000 euro per il 2022, così come il 2021 (anno della pandemia), ma è comunque un primo passo per il quale abbiamo lavorato in questi mesi e di cui diamo atto all’assessore Ferretti.
Ci siamo astenuti:
  • sul riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio nei confronti della società Progetto  Campus  a  seguito  sentenza  della  Corte  di Appello  di  Bologna  del 05/10/2021. Una vicenda che si trascinava  dal 2011.    
  • sulla variante al   Regolamento   Urbanistico   Edilizio   (RUE),   al   Piano Operativo   Comunale   (POC)   e   alla   Zonizzazione   Acustica   Comunale   (ZAC)   in adeguamento   alla   Variante   Generale   di   Piano   Strutturale   Comunale   (PSC2030), comprese le controdeduzioni dell’amministrazione alle osservazioni di enti pubblici e privati. Atto di natura urbanistica piuttosto complesso – siamo disponibili a dare ulteriori informazioni per chi fosse interessato.
  • Astensione - che abbiamo definito “benevola” - anche sul progetto preliminare relativo alla sistemazione dell’incrocio tra via Mantova e via Parigi. Abbiamo dichiarato il nostro parere positivo rispetto a un intervento che garantisca maggiore sicurezza e una migliore sistemazione del nodo stradale, ma la delibera presentata prefigura una doppia rotatoria molto impattante e ampia, col rischio tra l’altro di trasformare via Parigi in una “tangenzialina”. Abbiamo avanzato alcune proposte di modifica. L’assessore Alinovi si è detto disponibile a valutare adeguamenti del progetto.

Abbiamo votato contro  la delibera di variante al RUE per l’insediamento di un nuovo ed esteso capannone industriale, destinato alla logistica, in via Paradigna (50.000 metri quadrati complessivi). Siamo favorevoli allo sviluppo delle imprese ma crediamo che, nel 2021, si debbano riutilizzare spazi già urbanizzati o se proprio non è possibile, ottenere adeguate compensazioni per mantenere o almeno avvicinarsi al consumo di suolo zero. Difficile  poi credere che l’arrivo e la partenza, ogni giorno o quasi, di  centinaia di camion non incidano sulla qualità dell’aria, come invece affermato nella relazione dei proponenti. C’è stato un lungo dibattito, chi è interessato/a può riascoltarlo al link: https://www.youtube.com/watch?v=ajsBc_fEhRc – 4h, 11 min., 58 sec.



Bookmark and Share





Girafeste: scopri tutte le feste del PD dell'Emilia-Romagna



Agenda Appuntamenti
« Gennaio 2022 »
DoLu MaMe GiVe Sa
      1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31


Inserisci il tuo indirizzo email nel campo sottostante e clicca il pulsante per procedere con l'iscrizione
Ricerca nel sito
»

gruppo pd comune di parma salsomaggiore terme primarie 2012 cittÓ congresso elezioni elezioni europee 2014 citt├á parlamentari parlamentari pd di parma feste 2013 regione emilia-romagna congresso 2013 gruppo parlamentari pd parma primarie pd feste citt? elezioni regionali 2014
 Partito Democratico Unione Prov.le di Parma - Via Treves, 2 - 43122 Parma - Tel. 0521.709411 - Fax. 0521.709488  - Privacy Policy

Il sito web di PD Parma non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto